Percorso ad anello con partenza da Civate verso Corno Birone, Monte Rai, Cornizzolo e rientro passando da San Pietro al Monte

Seguendo questo itinerario , percorrendo meno di 10 km, potrete concatenare ben tre cime e concludere con una visita al Santuario di San Pietro al Monte.
Il percorso vi presenterà numerosi e sempre nuovi panorami. Una volta raggiunto il Corno Birone avrete una splendida vista sul Resegone e sul Monte Barro. Superata la salita che vi porterà al Monte Rai, godrete di un’ottima vista sui Corni di Canzo, Moregallo e Grigne.
Alla terza tappa, sul Cornizzolo ,potrete ammirare San Primo, il Palanzone e il Bollettone.

corno birone

Siamo di fronte a un’escursione completa, appagante, ricca di spunti paesaggistici, attraverso sentieri ben tenuti e piacevoli da percorrere. Non ci sono pericoli da segnalare, l’unico punto a cui prestare attenzione sono trenta metri di collegamento dal Corno Birone al Monte Rai proprio poco prima di arrivare in vetta. Il sentiero è in perfette condizioni, abbastanza largo ma scorre in costa prestando il fianco a un pendio scosceso, prestare molta attenzione se si portano bambini. Per questo aspetto e per il dislivello totale da superare. 1.100 metri, non ho inserito il percorso tra quelli suggeriti alle famiglie, ma se i vostri figli hanno esperienza con i percorsi in montagna potrete comunque prenderlo in considerazione.

La consiglio senza riserve a tutti gli escursionisti, troverete un alternativa più completa ai classici itinerari che vi portano in vetta al noto monte Cornizzolo permettendovi di avere molti punti d’osservazione davvero interessanti.
A duecento metri della vetta del Cornizzolo, il mercoledì e la domenica, troverete aperto il rifugio S.E.C. Maria Consigliere dove potrete ristorarvi.
L’avvicinamento in macchina è ottimo, potrete parcheggiare a Civate, un comune prima di Lecco che si raggiunge facilmente dalle città lombarde.

Mappa e profilo altimetrico

corno birone rai cornizzolo mappa

Descrizione itinerario

Per il parcheggio vi consiglio, se andate in settimana o nei festivi molto presto, di lasciare la vettura a Civate in via Valle dell’Oro. Prorio di fianco a un torrente c’è uno spazio con alcuni posti auto disponibili.
In alternativa ci sono diversi parcheggi a Civate in località Pozzo come ad esempio in via Del Rii.

via valle dell'oro

Alle vostre spalle si vede il Monte Barro e in lontananza il Resegone

monte barro e Resegone

Si seguono le indicazione per San Pietro al Monte.
Se siete partiti dalla via Valle dell’Oro avrete un breve tratto di sentiero prima di ricongiungervi alla strada principale, un percorso in ciottolato perfettamente curato.

sentiero verso san pietro al monte

Si prosegue nel bosco fino a incontrare un bivio che vi indicherà sulla destra il Corno Birone. E’ il sentiero n.9 e dovrete seguirlo fino in vetta.

sentiero verso san pietro al monte

Durante la salita vedrete diventare sempre più piccolo il santuario di San Pietro al Monte immerso nel bosco e alle pendici della montagna il lago di Annone.

san pietro al monte

Questo sentiero, che da valle vi porterà in vetta al Corno Birone, è il più ripido di tutta l’escursione.

sentiero per corno birone

Prima tappa: Corno Birone

Eccoci alla prima vetta, un breve tratto in cresta e siamo sul Corno Birone!

corno birone

La vista davanti a noi si perde verso il monte Barro e il Resegone.

corno birone

Alla nostra sinistra possiamo vedere il Moregallo con dietro il Coltignone e le Grigne.

vista verso Lecco

Dietro di noi il Monte Rai con alla sua sinistra il Cornizzolo

monte rai

Lasciamo il Corno Birone alle spalle e proseguiamo verso il monte Rai su un sentiero che per un breve tratto è ancora ripido come durante la salita al Corno.

corno birone

Poco prima di arrivare in vetta bisogna fare attenzione a questo passaggio in cui il sentiero scorre sul fianco della montagna che per una trentina di metri è molto ripido.

lago di annone

Manca poco, il monte Rai ormai è proprio davanti a noi!

monte rai

Seconda tappa: Monte Rai

Dalla vetta del Monte Rai la vista è splendida soprattutto verso i Corni di Canzo.

corni di canzo

In lontananza vediamo anche il monte San Primo, il Palanzone e il Bollettone.

vista su san primo

Scendiamo verso il rifugio SEC lungo un comodo sentiero in modesta pendenza.

monte rai

Durante questo tratto abbiamo quella che ritengo la visuale più bella sul Cornizzolo che come una piramide naturale si manifesta davanti a noi.

cornizzolo

Terza tappa: il Cornizzolo

Ultimo tratto in salita, affrontiamo il ripido ma breve percorso che ci porta in vetta al Cornizzolo da cui possiamo ammirare il monte Rai e in lontananza Corni di Canzo, Grigne e Resegone.

vista dal cornizzolo

Prendiamo il sentiero alla nostra destra che scende piuttosto ripido mentre possiamo ammirare davanti a noi il lago di Annone.

lago di annone

Raggiunta la strada asfaltata superiamo il guard rail e continuiamo lungo il sentiero che scende seguendo in una prima fase la direzione Suello.
Mentre scendiamo è un piacere voltarci ogni tanto per ammirare la piramide del Cornizzolo.

cornizzolo

Ai bivi che incontrerete tenete la sinistra in modo da non scendere a Suello ma rimanete sul sentiero n.11, che vi porterà nella vallata alla vostra sinistra dove sorge San Pietro al Monte.
Prima di inoltrarvi nel bosco potrete dare un ultimo sguardo da un’ottima posizione al Corno Birone.

corno birone

Il tratto nel bosco che ci condurrà a San Pietro è piuttosto monotono e il sentiero abbastanza dissestato.

sentiero per san pietro al monte

Ultima tappa: Santuario di San Pietro al Monte

E’ comunque un breve tratto di discesa che vi porterà allo splendido Santuario di San Pietro al Monte, un gioiello incastonato nella valle.

san pietro al monte

E’ un piacere vedere come la struttura sia in perfette condizioni e tutto il giardino che lo circonda curato con estrema passione.

san pietro al monte

Completiamo il percorso scendendo lungo la strada in ciottolato che ci accompagna fino alla macchina.

sentiero san pietro al monte

Varianti al percorso

Discesa a San Pietro dal sentiero n. 10

Scesi dal Cornizzolo potreste considerare, come alternativa per scendere a San Pietro al Monte, il sentiero n.10 invece che n.11 come indicato nell’articolo.
In questo caso ridurreste la lunghezza del percorso ma dovreste affrontare un sentiero in discesa decisamente più ripido.

Clicca sulle immagini per lo zoom e poi l’icona in basso a sinistra per vederle fullscreen in 4K.