Escursione a Monte Isola sul lago d’Iseo con visita al Santuario della Madanno

Monte Isola sorge al centro del lago d’Iseo e con i suoi 600 metri di altezza è la più alta tra tutte le isole dei laghi europei. Dalla vetta il panorama è a 360 gradi sul lago d’Iseo e le montagne che lo circondano tra cui il monte Gugliemo, Corna Trentapassi e Punta Almana.
Circa 1.800 persone vivono sull’isola e per gli spostamenti è consentito usare solo il motorino (per i residenti) e la bici per i turisti.
Esiste un pulman che collega i principali borghi mentre i frequenti traghetti permettono di raggiungere le sponde del lago. Consiglio di arrivare sull’isola utilizzando il traghetto diretto che parte da Sulzano o Sale Marasino, ne parte uno ogni venti minuti. In alternativa si può accedere da altri comuni quali: Iseo, Pisogne, Lovere, Tavernola Bergamasca e Sarnico.

L’escursione a Monte Isola è adatta sia ad escursionisti che famiglie. L’atmosfera dell’isola è incantevole, l’assenza di autovetture, i pittoreschi borghi medioevali, i sentieri immersi nella campagna giustificano la denominazione di “Perla del lago d’Iseo”.
E’ possibile noleggiare una bicicletta per visitare ogni angolo dell’isola ma anche muovendosi a piedi lungo il percorso che descriverò di seguito si possono scoprire i punti più caratteristici.
I sentieri sono in ottime condizioni, privi di pericoli e adatti ad ogni tipo di pubblico.
Lungo il percorso troverete bar per ristorarvi e negozi dove comprare prodotti tipici locali.
Arrivare in macchina è comodissimo, consiglio di uscire dall’autostrada a Ospitaletto e parcheggiare a Sulzano.

LeMontagne.net è anche sui social: seguimi su:
YOUTUBE, FACEBOOK e INSTAGRAM.

Mappa e profilo altimetrico

monte isola mappa sentieri

Itinerario per Monte Isola

A Sulzano è presente un grande parcheggio dove lasciare l’autovettura e prendere uno dei numerosi traghetti che in pochi minuti vi porteranno su Monte Isola in località Peschiera Maraglio.

peschiera maraglio

Scesi dal traghetto si segue la strada asfaltata a destra e si sale il primo tornante fino a incontrare un centinaio di metri dopo l’inizio del sentiero.

sentiero per il santuario

Il primo tratto della passeggiata fino ad arrivare al Santuario è all’interno del bosco con una pendenza moderata, sicuramente il segmento più faticoso e con pochi spunti paesaggistici. Non scoraggiatevi, il meglio arriverà dopo!

sentiero per il santuario

In alcuni punti la vegetazione si pare così da consentirvi uno sguardo sul lago e le montagne circostanti.

isola di san paolo e rocca martinengo

Arrivati al borgo di Cure la strada diventa asfaltata e potrete rifornivi in un bar presente nel borgo.

borgo di cure

Mentre salite inizierete a vedere sulla cima della montagna il santuario.

santuario madonna della Ceriola di monte isola

L’ultimo tratto è ancora nel bosco su un comodo e largo sentiero pianeggiante.

monte isola

Siete arrivati, ecco il santuario della Madonna della Ceriola!

santuario madonna della Ceriola di monte isola

Di fronte a voi potete vedere Punta Almana.

punta almana vista da monte isola

In lontananza emerge massiccio l’imponente profilo del monte Gugliemo.

monte guglielmo visto da monte isola

Lasciate il Santuario e proseguite lungo la via Crucis che trovate di fronte per dirigervi verso il borgo di Masse.
Da questo punto il panorama si apre e attraverserete ampi prati accompagnati da una splendida atmosfera bucolica.

monte isola

Sullo sfondo vedrete la parte nord del lago e il ripido versante della Corna Trentapassi.

monte isola

Superate il borgo di Masse e subito dopo anche il borgo di Olzano e puntate verso Carzano.

olzano

Un sentiero panoramico con vista sul lato est del lago di Iseo vi accompagnerà in questa discesa sempre su sentieri in ottime condizioni.

sentiero per carzano

Siete arrivati a Carzano, bellissimo paesino sulle rive del lago meno dotato di bar e ristoranti rispetto a Peschiera Maraglio ma decisamente più tranquillo.

carzano

Superate anche Carzano e seguendo una strada asfaltata che sorge proprio sulla riva del lago arrivate in mezzora a Peschiera dove chiuderete questo splendido percorso ad anello.

sentiero per Peschiera

Varianti al percorso

Variante 1 – Rientro a Peschiera lungo il sentiero

Nel percorso principale vi ho consigliato di scendere a Carzano e rientrare a Peschiera lungo la comoda strada asfaltata che costeggia il lago.
Dopo Olzano tuttavia è possibile tagliare lungo il fianco della montagna e arrivare direttamente a Peschiera attraverso un sentiero nel bosco. Questa variante però è consigliata non alle famiglie ma solo agli escursionisti in quanto il fianco della montagna è molto ripido e il sentiero piuttosto stretto è indicato come “impegnativo”.

Variante 2 – lato sul dell’isola

La parte dell’isola che preferisco è quella che visiterete seguendo il percorso principale. E’ molto apprezzata tuttavia anche la parte sud ovest di Monte Isola.
Giunti al borgo di Cure invece di dirigervi verso Olzano potete continuare verso Senzano. Da li scendere a Sinchignano e quindi a Menzino.
Seguendo questo percorso potete visitare anche la Rocca Martinengo, il castello che sorge sopra il golfo di Sensole.
Lasciata la rocca potete rientrare a Peschiera lungo una comoda strada asfaltata che scorre lungo tutto il lato sud dell’isola.

Clicca sulle immagini per lo zoom e poi l’icona in basso a sinistra per vederle fullscreen in 4K.