Escursione dal Cainallo al rifugio Bietti-Buzzi sul Grignone passando per la Porta di Prada

Sul fianco sud della Grigna settentrionale sorge una particolare formazione rocciosa a forma di arco nota come Porta di Prada e creata in seguito all’erosione del calcare.

Questa escursione che dopo aver raggiunto la Porta di Prada vi porterà fino al rifugio Buzzi-Bietti, si svolge lungo un sentiero semplice e con un po’ di attenzione, adatto a tutti. Gli escursionisti esperti raggiunto il rifugio potranno continuare verso la vetta del Grignone, gli altri potranno fermarsi in un contesto meraviglioso e resteranno comunque soddisfatti per aver ammirato le singolari formazioni di bianchissima roccia costellate da pinnacoli e guglie che rendono l’ambiente delle Grigne semplicemente indimenticabile.

Il trekking vi impegnerà per circa tre ore e mezza con un dislivello di 450 metri da affrontare su un sentiero in ottime condizioni.

Per quanto riguarda viveri e bevande potrete rifornivi alla partenza al rifugio Cainallo oppure all’arrivo dell’escursione al rifugio Bietti-Buzzi.

Raggiungere il punto di partenza del trekking, l’alpe del Cainallo è semplice e si svolge lungo una strada abbastanza larga e comoda che non vi creerà nessun problema. La presenza infine di un ampio parcheggio rende l’escursione interessante anche da un punto di vista logistico.

LeMontagne.net è anche sui social: seguimi su:
YOUTUBE, FACEBOOK e INSTAGRAM.
Per essere aggiornato sulle nuove guide ISCRIVITI alla NEWSLETTER.

Descrizione itinerario

Per raggiungere il punto di partenza dell’escursione dirigetevi a Esino Lario e continuate verso il Cainallo. Prendete il ticket per il parcheggio al rifugio perchè al parcheggio non sarà più possibile.

Proseguite lungo la strada e parcheggiate all’Alpe del Cainallo a circa 1.250 metri di quota.

Imboccate il sentiero numero 24 seguendo le indicazioni per il rifugio Bietti-Buzzi.

Dopo 40 minuti di cammino in cui attraverserete un bosco arriverete alla Bocchetta di Prada un ottimo punto panoramico verso il monte Croce (1.780 metri). Si tratta di un luogo storico in quanto durante la guerra di liberazione era stato creato un avamposto partigiano ed ora sorge una cappella commemorativa in memoria dei Caduti.

Continuate lungo il sentiero che mantenendosi pianeggiante e offrendo interessanti scorci verso il lago di Como, vi porterà alla Porta di Prada (1.653 metri), una volta di roccia con un crocefisso posizionato nel centro dell’apertura.

Ancora un’ora di cammino e dopo alcuni saliscendi sarete al rifugio Bietti-Buzzi dove potrete ristorarvi e decidere se fermavi o continuare l’escursione verso nuove mete.

Se amate l’arrampicata troverete numerose possibilità molto famose tra cui il Sasso Cavallo, il Sasso dei Carbonari e la cresta di Pancaformia.

Gli escursionisti potranno invece valutare se raggiungere la cima del Grignone e il rifugio Brioschi.

Clicca sulle immagini per lo zoom e poi l’icona in basso a sinistra per vederle fullscreen in 4K.