Civate, escursione alla Basilica benedettina di San Pietro al Monte

La basilica di San Pietro al Monte è una struttura in stile romanico posizionata a 662 metri di quota alle pendici del Monte Rai e del Cornizzolo e all’interno del triangolo lariano.

Il percorso è molto semplice, senza pericolo e adatto anche a chi si sta avvicinando all’escursionismo per le prime volte.
Il sentiero è in perfette condizioni grazie al costante e attento lavoro dei volontari dell’Associazione Amici di san Pietro che si occupa della conservazione del patrimonio artistico e dell’accoglienza dei visitatori.

Gli escursionisti più allenati, raggiunto San Pietro al Monte, potranno continuare lungo percorsi più impegnativi. Una possibilità è proseguire verso il monte Cornizzolo, un’altra ancora più impegnativa è salire al Corno Birone, proseguire verso il Monte Rai, salire al Cornizzolo e rientrare alla basilica.

Potrete visitare la basilica tutti i giorni della settimana escluso il lunedì fissando un appuntamento oppure accedere liberamente il sabato e la domenica. Tutte le informazioni per l’accesso alla struttura sono disponibili sul sito dell’associazione.

Adicente la basilica c’è un prato tenuto costantemente rasato dove è possibile riposarsi e ammirare un bellissimo panorama verso il lago di Annone e le montagne circostanti.

Per ristorarsi consiglio di fermarsi al rientro Crotto del Capraio, lo troverete poco prima di arrivare al parcheggio e potrete ristorarvi con una merenda o pranzare.

L’avvicinamento in macchina è comodissimo. Civate si trova poco prima di Lecco ed è facilmente raggiungibile con la superstrada. Alla partenza del sentiero sono presenti inoltre numerosi parcheggio così da non avere problemi a lasciare la vettura.

LeMontagne.net è anche sui social: seguimi su:
YOUTUBE, FACEBOOK e INSTAGRAM.

Mappa e profilo altimetrico

san pietro al monte mappa sentieri

L’escursione parte dal comune di Civate che si trova vicino a Lecco. Si percorre una mulattiera che si snoda all’interno del bosco tenuta in ottime condizioni.
In poco meno di un’ora sarete alla basilica.

Il primo edificio che si incontra è l’oratorio di San Benedetto. Subito dietro sorge la Basilica circondata da un ampio prato.

Attraverso una scalinata si raggiunge un atrio illuminato da bifore da cui si può ammirare da un lato il lago di Annone circondato dalla colline della Brianza e dall’altro lato si ha una vista sul monte Rai.

Le origini della struttura sono molto antiche, la leggenda racconta che fu il re longobardo Desiderio nell’anno 772 a realizzare la prima costruzione in ringraziamento per una miracolosa guarigione avvenuta al figlio. Il più antico documento invece che testimonia la presenza benedettina, risale al IX secolo.
Sul sito dell’Associazione Amici di San Pietro potete leggere la storia dettagliata e completa del luogo.

Per il rientro utilizzate lo stesso sentiero percorso all’andata.

Clicca sulle immagini per lo zoom e poi l’icona in basso a sinistra per vederle fullscreen in 4K.