Escursione nel fondo valle della Val di Mello con visita alle cascate.

La Val di Mello si trova in Valtellina in provincia di Sondrio ed è stata riconosciuta dal 2009 come riserva naturale. Nota come la Yosemite italiana, della famosa e più grande vallata californiana, ne riprende fedelmente le fantastiche atmosfere create da pareti di rocce lisce e lucide che fanno da cornice a ruscelli e cascate.
Il percorso che vi consiglio è un giro ad anello. Potrete esplorare la valle seguendo il corso del torrente e raggiungere i piccoli borghi di baite che conservano intatto il loro aspetto originale.

La Val di Mello è perfetta per le famiglie. Il contenuto dislivello da superare, distribuito su un percorso con pendenze dolci, unito alla completa assenza di pericoli, rendono l’escursione adatta a ogni tipo di pubblico.
L’itinerario che vi propongo è il più completo ma può essere accorciato secondo le vostre esigenze. Potreste decidere di fermarvi al laghetto della Val di Mello, salire o meno alle cascate o ancora giocare nelle vasche d’acqua create dalle diramazioni del ruscello.

I numerosi punti di ristoro permettono una sosta per pranzare e in alcuni rifugi è possibile soggiornare di notte per vivere il tramonto e l’alba in questa incantevole valle.
Arrivare in macchina è molto semplice e non presenta difficoltà anche per chi non è esperto di strade di montagna. Lasciata la statale per Sondrio si sale in Val Masino attraverso una provinciale piuttosto larga e con pochi tornanti fino al paese di San Martino dove troverete numerosi parcheggi.

Mappa e profilo altimetrico

val di mello mappa sentieri

Itinerario per la Val di Mello

Il punto di partenza è il paese di San Martino. Vi consiglio di parcheggiare al centro sportivo e prendere il sentiero che vi porta in val di Mello. In alternativa è presente una navetta che vi fa risparmiare 1,8 km di percorso. Vi sconsiglio questa soluzione perché la mezzora risparmiata la spenderete con gli interessi affrontando la coda per il pullman!
Il primo tratto di sentiero è nel bosco e dopo poco incontrerete il torrente che vi accompagnerà per tutta l’escursione.

torrente valle di mello

Continuate il percorso nel bosco tenendo il torrente sulla sinistra fino ad incrociare la strada che percorrono le macchine.

val di mello

Vi trovate in località Ca dei Rogni. Vi consiglio di tornare indietro lungo la strada principale per meno di una cinquantina di metri e prendere il sentiero che sale verso la cascata di Ferro.

percorso verso la cascata di ferro

La considero la cascata più bella della valle e si raggiunge facilmente con meno di 500 metri di percorso.

cascata di ferro val di mello

Ritornate sulla strada principale e proseguite fino alla trattoria del Gatto Rosso. Superata la struttura prendete il sentiero a destra e raggiungete il laghetto del Qualido.

laghetto del qualido
default

Continuate all’interno del bosco fino ad arrivare a Ca dei Scuma, un altro punto di ristoro dove potrete pranzare.
Il sentiero prosegue tra prati e conifere fino ad arrivare alla mia zona preferita, un prato disseminato da vasche d’acqua molto bassa che si formano grazie alle numerose diramazioni del ruscello.

val di mello

Davanti a voi potrete ammirare le splendide pareti di roccia liscia che scendono a strapiombo verso il bosco.

val di mello

Il punto più alto: località Rasica

Rimanete sul sentiero e proseguite fino alla località Rasica dove si trova il rifugio Rasega. Siete a metà percorso e potete decidere di pranzare o esplorare la zona circostante dove scoprirete poco distanti la cascata della Chiusa (poco più avanti di Rasica) e la cascata di Zocca (alla sinistra di Rasica).

val di mello rifugio rasega

Per il rientro prendete il sentiero principale tenendo il torrente alla vostra sinistra e proseguite fino a incontrare la località Cascina Piana dove troverete altri punti di ristoro: il rifugio Luna Nascente e il rifugio Mello.

val di mello

Proseguite e prima di arrivare al laghetto del Qualido incontrerete un grosso masso ai bordi del torrente da cui spesso i ragazzi si tuffano nonostante l’acqua sia gelida!

val di mello

Superate il masso e arriverete al laghetto sull’altra sponda rispetto all’andata.

val di mello

Continuate e vi ritroverete alla trattoria Gatto Rosso. Superato il parcheggio delle auto potete prendere il sentiero da cui siete arrivati all’andata oppure rimanere sul sentiero principale e deviare successivamente verso il centro sportivo di San Martino.
Fondamentalmente ci sono due sentieri che attraversano la Val di Mello mantenendosi abbastanza vicini tra di loro. Per l’andata ho consigliato quello più tortuoso e meno frequentato che attraversa i boschi mentre per il ritorno quello principale più largo e comodo. A vostra discrezione se provarli tutti e due come ho indicato nella guida o svolgere tutta l’escursione andando e tornando dallo stesso percorso.

Varianti al percorso

Variante – Casera Pioda

Arrivati al rifugio Rasega si può decidere di continuare l’escursione e proseguire fino a quota 1560 metri dove si trova l’Alpe Pioda. Scoprirete un balcone panoramico che vi permetterà di vedere dall’alto tutta la Val di Mello!
Il sentiero, che fino alla località Rasica si era mantenuto pianeggiante, entra in un bosco di abeti e diventa ripido con tornanti in decisa salita.
Se optate per questa variante dovrete aggiungere 4 km di percorso tra andata e ritorno e 400 metri di dislivello da superare.

Clicca sulle immagini per lo zoom e poi l’icona in basso a sinistra per vederle fullscreen in 4K.